Mockaroo – generatore di dati realistici per testare le proprie applicazioni

Dietro lo sviluppo di molti progetti, tra i quali in primis quelli di Business Intelligence, si nasconde la necessità di avere uno o più set di dati, il più realistici possibili, con i quali effettuare i test funzionali.
Maggiore sarà la quantità di dati a disposizione e più efficaci saranno i test per validare l’applicazione evitando così brutte sorprese nel momento in cui verrà rilasciata ed alimentata con dati reali.

Questo passo, cruciale nel processo di sviluppo di un progetto, si traduce spesso in un task lungo e noioso che comporta la scrittura manuale dei singoli record.
Se poi consideriamo il fatto che una persona che compila centinaia di record ad un certo punto inizierà a creare dati ripetitivi piuttosto che randomici.

Come si risolve il problema della generazione di dati casuali ?

La risposta è Mockaroo, un tool online che risolve il problema in pochi e semplici click.
Grazie alla sua interfaccia grafica intuitiva e semplice permette di generare migliaia di record con dati realistici e di esportarli in uno di questi formati CSV, JSON, Tab-Delimited, SQL, Cassandra CQL, Firebase, Custom, Excel, XML e DBUnit XML.

Registrandosi gratuitamente si potrà accedere a tutte le sue funzionalità che si suddividono principalmente in 5 aree: SCHEMAS, DATASETS, SCENARIOS, APIS, PROJECTS

SCHEMAS

Qui si ha la possibilità di creare i propri “schemas” partendo dalla compilazione dei singoli campi a partire da un vasto elenco che comprende ben 143 tipologie preimpostate (Es. Nome, Cognome, ecc..) che possono essere configurate a piacimento.
Non manca la possibilità di creare dei campi personalizzati in base alle proprie esigenze.
Una volta completata la definizione di tutti i campi si può avere un anteprima del risultato e in caso questo soddisfi i nostri requisiti si può procedere con il download dei dati in uno dei formati selezionato.
Lo schema creato può essere salvato ed aggiunto ad un progetto.
Per agevolare il lavoro è anche possibile importare i campi da un file Excel/CSV o da un CREATE TABLE sql.
Ultima, ma non meno importante, la funzionalità che consente di aggiungere i dati generati ad un dataset importato.

DATASET

Se si dispone di un dataset lo si può importare utilizzandolo per creare uno schema che genererà i valori dei record importati prendendoli in modo casuale.
I dataset posso essere importati come lista, mettendo sul file ogni valore su una singola riga, oppure come colonne multiple importado un file in formato CSV nel quale la prima riga dovrà indicare i nomi delle singole colonne.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *