Quali sono le competenze di un webdesigner oggigiorno ?

Fino a qualche tempo fa chi faceva il webdesigner si occupava solamente di realizzare la grafica di un sito web con l’ausilio di programmi grafici come Photoshop o Fireworks, in seguito, una volta finito il lavoro, c’era un’altra persona che poteva essere un programmatore che tagliava le immagini con speciali tools e le montava all’interno di pagine html.
Col passare degli anni però questa distinzione si è eliminata quasi del tutto infatti ormai il webdesigner deve conoscere molto bene sia il codice html che i CSS dato che una volta realizzata l’interfaccia tocca a lui la parte del montaggio.
Questa conoscenza è indispensabile anche in fase di progettazione perchè un buon grafico sa esattamente quello che può fare e quello che deve evitare per non complicare eccessivamente la realizzazione di un sito come ad esempio inserire scritte sottoforma di testo html piuttosto che di immagine.
Per questo si vedono sempre più webdesigner che seguono un lavoro dalla fase di progettazione fino a quella di realizzazione senza l’aiuto di altre persone, a meno che non si debbano integrare parti dinamiche o di javascript.
Voi cosa ne pensate riguardo a questo argomento, vorrei sapere le vostre opinioni e le vostre esperienze lavorative ?     

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Confermo che è esattamente cosi. Aggiungerei anche che trovo molto migliore questa che oramai è diventata una consuetudine, il web designer non è più grafico, ma cosciente di quello che sta facendo, che poi dovrà essere convertito in codice.
    Purtroppo spesso sento di web agency (anche grandi) che continuano il metodo di lavoro di catena di montaggio grafico > html e css > programmazione con 3 persone diverse.

  2. Lauryn scrive:

    Direi che il webdesigner è molto di più persino di ciò che hai descritto tu. Il webdesigner è una sorta di ingegnere del web, che studia la struttura di un sito, la navigazione, i comportamenti degli utenti e studia le soluzioni ottimali per rendere il sito usabile e fruibile al 100%. Da qui poi si passa alla grafica e al codice, che sono se vuoi la parte più “operaia” del lavoro del webdesigner.
    Finanche a giungere all’ottimizzazione per i motori di ricerca.
    Vi consiglio di leggere “Il mestiere del web” di Sofia Postai, è stato il mio Bignami per muovere i primi passi in questa professione 🙂

  3. aledesign.it scrive:

    il problema è che la competenza vuol essere tanta ma il prezzo è sempre minore..e alla fine l’immagine, il messaggio va a discapito della programmazione…certo io rimango purtroppo dell’idea che una figura sola non può essere perfetta in tutti e tre le situazioni. almeno due..un grafico e un programmatore. Altrimenti perchè i designer d’auto non costruiscono anche le auto stesse?
    Il link di Lauryn è ottimo… acconsento! 😉

  4. Silvia scrive:

    Nelle piccole realtà provinciali si predilige un programmatore che abbozza la grafica ma fa tutto il processo di creazione di siti dinamici piuttosto che associare le figure web designer e programmatore… Il risultato? Pessima qualità grafica dei siti ma grande risparmio per le aziende; poche opportunità di lavoro per i web designer e bassa retribuzione per chi riesce a ritagliarsi un posto in un’azienda.

  1. 11 giugno 2009

    […] la lettura: Quali sono le competenze di un webdesigner oggigiorno ? […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com