Online il nuovo motore di ricerca immobili Cercacasa

cercacasa

Nei giorni scorsi è stato pubblicata la nuova versione del motore di Ricerca di immobili della Federazione Italiana Agenti Immobiliari (FIAIP) ovvero il Cercacasa.
Passiamo ad un’analisi grafico/tecnica di questo nuovo portale che a primo impatto sembra gradevole, con una grafica pulita e lineare in stile web 2.0 quindi senza tanti fronzoli ma soltanto con le funzionalità principali che deve avere un motore di ricerca.

Partendo dall’homepage la prima cosa che salta all’occhio è il box centrale della ricerca immobili, messo in evidenza da una colorazione che cattura l’occhio ma che potrebbe anche appesantire la visione del sito, sarebbe stato meglio utilizzare una tonalità di blu più tenue e magari differente da quella del menù o del footer,  oppure optare per delle sfumature per attenuare l’effetto di riempimento.
Inoltre devo fare un’appunto sulle icone utilizzate per differenziare le 3 categorie Residenziale, Turistico e Commerciale che mi ricordano molto i siti degli anni 90, oggigiorno infatti non è difficile reperire icone gratuite di ottima fattura nei migliori siti di grafica come Smash Magazine.
Da notare sul lato destro del sito un non indifferente spazio bianco che fa pensare ad un sito ancora da completare, come se mancasse qualcosa in quella posizione.
Spostandoci nella parte bassa invecei ci troviamo davanti un altro fascione blu, anch’esso troppo pesante visivamente date le sue dimensioni, contenente i link rapidi per accedere ai risultati di ricerca senza passare dal motore di ricerca e quindi consentendo una maggiore indicizzazione delle pagine, infatti ricordiamo che davanti ad un form di ricerca un motore di ricerca si blocca e non riesce ad indicizzare le pagine seguenti.
Effettuata una ricerca veniamo portati nella pagina dei risultati della ricerca che si presenta in linea con la home quindi molto semplice e lineare, dove i dati degli immobili sono ben visibili e la loro lettura è intuitiva e molto semplice.
Passando al dettaglio dell’immobile vediamo che anche questa pagina è stata ben realizzata mostrando in maniera ordinata i dati dell’immobile, la sua posizione  attraverso alla ormai indispensabile Google map, i dati dell’agenzia immobiliare, la galleria fotografica e il form dei contatti.
Nella pagina è anche stata inserita la possibilità di condividere la scheda immobile attraverso i più famosi social network del momento tra cui Myspace, Facebook e Windows Live.
Per quanto riguarda la funzionalità di stampa ho constatato che essa non funziona correttamente, infatti cliccando sul pulsante veniamo portati ad una pagina con la grafica ma senza i dati al suo intero (errore di programmazione o incomplatezza del sito ???), io avrei evitato però di realizzare una seconda pagina dedicata alla stampa ma avrei utilizzato un CSS apposito per la stampa nascondendo solamente gli elementi che non servivano.
Per concludere l’analisi grafica possiamo dire che il sito è ben realizzato, forse un po’ troppo schematico, ma molto intuitivo nel suo utilizzo finale e cioè la ricerca degli immobili, come ho già detto magari sarebbe stato più leggero se si fossero utilizzate delle tonalità più tenui o delle sfumature di blu.
Passiamo alla parte tecnica, il sito è realizzato in PHP e ad una primo test sembra abbastanza veloce anche se bisognerebbe conoscere il reale carico del server sul quale risiede e la quantità di accessi che genera.
Analizzando il codice processato delle pagine ho visto che il sito è stato costruito in modalità tableless requisito essenziale ormai di tutti i siti, la cosa che non mi è piaciuta invece è stato l’utilizzo degli stili inline all’interno dei tag che quindi snatura il vero senso dell’utilizzare i css e cioè di slegare la parte grafica dalla parte dei contenuti.
In compenso la struttura è ben realizzata infatti provando il sito sui maggiori browser come Firefox, Internet Explorer e Google Chrome sembrano non essere presenti grandi differenze di visualizzazione.
Per quanto riguarda invece l’ottimizzazione SEO devo dire che ci sono molte lacune infatti tanto per cominciare la prima cosa che salta all’occhio è il fatto che nei nomi delle pagine per dividere 2 parole viene utilizzato l’underscore _ al posto del trattino -, poi non viene utilizzata la funzionalità di URL Rewriting generando quindi url con indirizzi poco significativi per il motore di ricerca.
Sempre analizzando il codice della pagina si può denotare una totale assenza dell’utilizzo dei tag H molto importante per l’indicizzazione dei contenuti all’interno di una pagina.
Però non ci sono solo lati negativi, infatti una cosa positiva è l’utilizzo dei Title dinamici per le varie pagine.
Diciamo che si poteva fare di meglio e che se l’obbiettivo è quello di avere un incremento di visite mi sa che il compito sarà davvero arduo.
Il mio voto totale per il progetto è 7.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. GratisCasa scrive:

    Molto interessante il tuo commento… è davvero così importante il trattino al posto dell’underscore? E cosa ne pensi del portale immobiliare http://www.gratiscasa.it?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com